Centro Servizi Antincendi sas


Vai ai contenuti

Servizi

Antincendio

Il Centro Servizi Antincendi s.a.s. dal 1982 si occupa della manutenzione e della fornitura di tutti i tipi di estintore, rispettando le ultime normative europee nazionali rispettando i parametri del D.Lgs 81-08, che determina nuovi standard per la sicurezza sui luoghi di lavoro, nonché delle ultime direttive uni 9994 sulla revisione e sul collaudo degli estintori.
E' possibile presso il nostro sito richiedere un sopralluogo gratuito nella sezione contatti, semplicemente spedendo una mail e indicando i vostri dati.
La normativa attuale stabilisce che per mantenere l'estintore in efficienza devono essere eseguite, con una determinata periodicità, delle verifiche oggettive, alcune delle quali possono essere svolte solo da personale esperto nell'espletamento del servizio di manutenzione degli estintori e che operi in conformità alla legislazione vigente.
Di fatto, nella norma UNI 9994 sono individuate quattro fasi di manutenzione: sorveglianza, controllo, revisione, collaudo.
Al riguardo è necessario ricordare che le operazioni inerenti la sorveglianza possono essere svolte direttamente dall'utilizzatore che, nel caso di evidenti anomalie, provvederà a interpellare il manutentore. L'intervento di tale figura, invece, è necessario per l'effettuazione di tutte le altri fasi della manutenzione.
Per quanto concerne la frequenza degli interventi, la norma prescrive chiaramente che il controllo deve avvenire almeno una volta ogni sei mesi, mentre per la revisione e il collaudo sono indicate frequenze diverse a seconda della tipologia degli estintori. La frequenza di revisione è comunque specificata nella norma da un'apposita tabella che sotto riportiamo.
Anche per quanto concerne il collaudo vi è una scadenza diversa a seconda del tipo di estintore.
Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattarci ai numeri che trovate sulla sezione contatti.
Per quanto riguarda i gas contenuti all’interno degli estintori. Evidenziamo la normativa presente nel decreto ministeriale del 20 dicembre 2005, il quale nell’articolo 2 mette al bando i gas HCFC presenti negli estintori e negli impianti NAF s III.

Home Page | Saldatura | Subacquea | Antincendio | Collaudi | Gas Tecnici | Gallery | Prodotti | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu